“Cuori Nerazzurri” (anche) ad Arzano…

Tags

No tags :(

logo-ic_arzano230

Venerdì 4 settembre (Festa di Santa Rosalia), alle ore 10.30 circa, Antonio Tesoro, Presidente dell’Inter Club Arzano “Javier Zanetti”, mi ricorda che il suo sodalizio è sorto l’11 settembre 2010 e che, quindi, prossimamente, compirà 10 anni…

Dunque, l’11 settembre non è solo una data infausta, terribile, indimenticabile per l’azione criminale di 19 attentatori legati ad Al Qaida che, nel 2001, provocarono, negli Stati Uniti d’America, la morte di 2.977 persone e il ferimento di oltre 6.000…

L’11 settembre è la data di nascita dell’Inter Club Arzano “Javier Zanetti”, da sempre affiliato al Coordinamento Campano retto da Adriana de Leva.

Arzano è un Comune della Campania con oltre 30.000 abitanti, importante centro industriale soprannominato, negli anni ‘60, la “Brianza del Sud”.

Il già citato Antonio Tesoro è il Presidente e il suo DNA è, indiscutibilmente, nerazzurro: è, infatti, figlio di un “aficionado nerazzurro” che può raccontare di essere stato al “Prater Stadium” di Vienna nella finale di Coppa dei Campioni del 27 maggio 1964!

Il Signor Luigi Tesoro ha 75 anni e, sicuramente, ricorderà che in porta Sarti; Burgnich e Facchetti a presidiar le fasce difensive;
Bedin, non solo ossigeno e garretti;
Guarneri e Picchi, sempre sul chi vive;
Jair, razzente al pari d’un furetto, a scatenar i guizzi di Mazzola:
poi Domenghini e, quindi, “l’architetto” Suarez; chiude Corso, genio e spola.
Nessun maestro, a scuola, la insegnava, ma tutti l’avevamo sulla bocca.
Dopo Carosio ognuno declamava, come rapito, quella filastrocca.
(Raffaele Procacci – “Con i colori del cielo e della notte”)

Un club, quello presieduto da Antonio Tesoro, che è un miscuglio di seniores, juniores e… “quota rosa”, fondato sull’entusiasmo scatenato, in tutto il mondo, dall’Inter di Josè Mourinho: con tutti si è cercato di essere in buoni rapporti ma, è innegabile, che con alcuni c’è un feeling più particolare, come con l’Inter Club Napoli “dal Vesuvio con Amore”, Portici “22 Maggio”, Casoria “Raffaele Cristiano”, Torre del Greco, Baronia-Vallesaccarda “Lothar Matthaus”, Ottaviano “Massimo Moratti, Acerra, Capodrise, Benevento, Pesco Sannita, Piedimonte Matese “Niki Paterno” (che squadrone!).

Era il 2010, un anno veramente indimenticabile per ogni tifoso nerazzurro; i ricordi, quindi, sono “magici” così che quando un club festeggia un compleanno, dieci anni dopo, i ricordi che affollano la memoria sono tanti, tantissimi, soprattutto in chi quel club l’ha prima pensato nella mente, poi l’ha fondato, infine l’ha fatto “crescere” in un cammino (quotidiano) fatto di piccoli passi.

Nel frattempo, purtroppo, tante altre realtà associative sono sorte e scioltesi, come neve al sole, nonostante proclami altisonanti ed atteggiamenti boriosi…

Ma è vero che tifare Inter è quasi un atto masochistico, se è vero che la Beneamata è, per antonomasia, definita “pazza”.

Quale squadra al mondo è capace di fornire prestazioni scialbe, anonime, irritanti e subito poi gare con rimonte incredibili, palpitanti, indimenticabili?

Quale compagine al mondo è capace di schierare giocatori come Gresko, Caio, Sforza, Vampeta, Gilberto, Lambert, Conceicaio, Vivas, Rivas, Brechet, Lamouchi (per citarne solo 11…) e campioni come Mazzola, Facchetti, Zanetti, Cambiasso, Oriali, Milito, Zenga, Julio Cesar, Mattheus, Lukaku, Sneijder?

Quale squadra ha nel suo palmares 18 scudetti, 7 Coppe Italia, 5 Supercoppe di Lega, 3 Champions League, 3 Coppe UEFA, 2 Coppe Intercontinentali, 1 Mondiale per Club, nessuna retrocessione?

Quale formazione ha tifosi in tutto il mondo come l’Inter?

Inter: cinque lettere, tre consonanti, due vocali.

Una parola che, urlata al cielo, si trasforma in un grido di gioia, di vittoria.

Un amore che non conosce limiti di tempo e di spazio.

Un amore che coinvolge ogni centimetro del tuo corpo perché “è ‘na passione cchiù forte ‘e ‘na catena”…

Ma cos’è il tifo?

Una malattia che non ti costringe a stare in un letto ma quella che vivi ogni volta che la tua squadra gioca; è una malattia che ti fa emozionare, piangere, ridere, esultare…

Una malattia che ti fa vivere.

Tifare ti fa sentire partecipe.

Tifare è vivere per la tua squadra.

Tifare è avere il mal di stomaco prima dell’inizio della partita, durante ed anche dopo (se le cose non sono andate bene…)

Tifare è stare col fiato sospeso…

Tifare è avere, per questo, tanti amici.

Parafrasando Ron, artista di Fede Interista, potremmo affermare che “in questo tempo dove tutto passa, dove tutto cambia, noi siamo ancora qua”…

Con il pallone in testa ma non con la testa nel pallone…

Emilio Vittozzi
—- 

ic_arzano_10anniv

 

Relazione Meeting Coordinamento del 09 sett. 2020

Tags

No tags :(

Banner-Coord-2011-okL'Anno Sociale 2020/2021 parte in modalità "Smart Working" con la prima riunione Regionale sulla piattaforma Zoom. 

Cambia la modalità di incontrarsi ma non cambia la partecipazione, la voglia di stare insieme e soprattutto non cambia la partecipazione attiva da parte del Centro Coordinamento Inter Club di Milano con il direttore Valerio Bressani e il collaboratore Davide La Rocca. 

41 i presidenti e delegati presenti, che sono stati attenti e interessati alle spiegazioni del Bressani, ma soprattutto sono stati attivi nel porgli domande nel finale. 

In apertura, c'è stato l'intervento della nostra Coordinatrice Adriana De Leva che è stata concisa ma diretta nel farci un breve riassunto dell'anno appena trascorso sulla base della relazione 2019/2020 inviata a fine luglio e delle ultime novità. 

È stato dato il Benvenuto all'Inter Club Tusciano (Sa), primo nuovo affiliato di questa stagione "anomala".

La Coordinatrice è partita da dove ci eravamo fermati: Inter – Sampdoria. 
Prima partita rimandata a causa Covid che ha bloccato (speriamo solo per questa stagione) la nostra ben riuscita e collaudata attività degli ultimi anni delle trasferte Multiclub. 
Non solo per le trasferte ma per tutto ciò che riguarda lo stare insieme è stato un anno particolare. Abbiamo dovuto rinunciare ai nostri momenti di aggregazione, alle riunioni, al 35° raduno, alla presentazione del libro di Bergomi e ai festeggiamenti per gli anniversari di molti club storici e "longevi". Come se non bastasse, in questo periodo abbiamo dovuto salutare 2 grandi personaggi: Gigi Simoni e Mario Corso. Nel nostro piccolo, abbiamo partecipato come Coordinamento alla raccolta per l'Ospedale Cotugno di Napoli e il Sacco di Milano.  Per quanto riguarda le prospettive future, si pensa (se la situazione non cambierà), che bisognerà trovare una location abbastanza grande (almeno 100 posti) per poter svolgere una riunione in presenza con SOLO i Presidenti.

La Coordinatrice, inoltre, sta lavorando per realizzare 2 presentazioni di Libri (Bartoletti e Bordon) e ci ha tenuto a sottolineare che noi Club dobbiamo essere invidiabili e non invidiarci. Ha inoltre sottolineato che fin quando non si potrà riprendere le trasferte sarà necessario, ancora più di prima, dove già si operava in tal senso, inventarsi occasioni di incontro e condivisione: tornei, iniziative di solidarietà, pranzi e cene in comune, gite, sia culturali che ludiche ecc. ecc. 

La Coordinatrice ha passato la parola al Direttore del Centro Coordinamento Valerio Bressani che come prima cosa ci ha tenuto a salutare i collaboratori Nunzio Paone e Lello Capuano, ma soprattutto ha dimostrato tutto il suo affetto verso il nostro Coordinamento Regionale.

Dopodiché, ci ha tenuto ad ufficializzare l'incarico a tempo indeterminato del Collaboratore Davide La Rocca che brevemente ci ha salutato ed augurato buon lavoro. 

Valerio Bressani ha iniziato illustrandoci brevemente il lavoro e l'idea che c'è dietro il lancio della nuova campagna tesseramento che vede la celebrazione dei 60 anni del Centro Coordinamento attraverso contrapposizioni di foto vecchie e nuove o video con la partecipazione dei soci Inter Club. Il Centro Coordinamento Inter Club è il fiore all'occhiello della società e si pensava di realizzare in un Museo di Milano, una sezione apposita che celebrasse il 60°, ma per ora, tristemente, resta solo un'idea irrealizzabile in questo periodo di Covid. 

Quest'anno non sono previste le quote light (forse ci saranno promozioni per Black Friday o Natale) e agli Inter Club esistenti è stata concessa la possibilità di affiliarsi con 30 soci Senior (50 entro il 28 Febbraio 2021). 

Per quanto riguarda l'arrivo dei kit, un primo approvvigionamento ci sarà entro fine Settembre con riordino ad Ottobre (la fornitura prevista dovrebbe coprire circa il 70% dei numeri della scorsa stagione). 

Si è passati direttamente al tema che tutti aspettavano con ansia: la ripresa del campionato con la relativa apertura degli stadi.  In base alla riapertura delle scuole e all'andamento dei contagi che si avrà dopo di ciò, si valuterà la riapertura degli stadi (non si sa ancora quando ma sicuramente da fine ottobre in poi).

L'Inter sta lavorando a questa cosa con l'elaborazione di un protocollo e sta valutando 4 possibili scenari: porte chiuse, aperture con 1000 spettatori, 10.000 spettatori e 30.000 spettatori.  Gli Inter Club, ovviamente, avranno una via preferenziale nell'acquisto dei biglietti dopo 
gli abbonati.

La campagna abbonamenti non ci sarà e verrà direttamente rimandata alla stagione 2021/2022.

Per gli abbonati della scorsa stagione, sarà creata una nuova pagina sul sito Inter.it per richiedere direttamente il rimborso che potrà avvenire sia tramite voucher o tramite riaccredito monetario su Carta di credito ( il rimborso va richiesto dal socio personalmente senza alcun passaggio presso l'Inter Club ); mentre per gli abbonamenti intestati ai Club ci sarà il rimborso da parte del Centro Coordinamento tramite la biglietteria dedicata.

Nelle prossime settimane, ci sarà la possibilità per i Club di riordinare le maglie e le felpe nere SLIM. 

C'è indicazione precisa da parte della Società di non creare situazioni di assembramenti, come potrebbe essere portare una vecchia gloria nelle sedi di Raduni ed eventi. In base a ciò, si sta cercando di trovare un'alternativa anche per la consegna della maglia celebrativa sul campo per i club che celebrano anniversari.

Con la chiarezza che lo contraddistingue, il Direttore, ci ha tenuto a sottolineare più e più volte lo stile che ogni Inter Club deve seguire perchè ogni Inter Club rappresenta l'Inter sul territorio e non può permettersi di non rispecchiare i valori della società. 

FC Internazionale ha nel suo DNA il rispetto delle regole e ogni Inter Club deve rispettare 3 semplici regole: 

-Convocare almeno una volta all'anno una riunione in cui si approvi il Bilancio 

-Eleggere ogni 3 anni (o secondo le tempistiche indicate nel proprio Statuto) le cariche direttive con elezioni democratiche 

-Interessarsi del Rendiconto Spese del Coordinamento Regionale

A tal proposito la coordinatrice ha informato che tramite programmi ed APP apposite i club potranno effettuare elezioni on line, in piena trasparenza e sicurezza sulla segretezza del voto, così come, una volta ricevute tutte le varie proposte circa il finanziamento del Coordinamento Campano (1€ a socio adulto, 1€ fino al raggiungimento dei primi 100, 0,50 cent a socio adulto ecc. ecc.) si voterà e tutti dovranno rispettare la decisione della maggioranza anche se non partecipanti al voto o non consenzienti. In questo avremo l’aiuto del Presidente dell’I.C. Nola Nerazzurra, Pasquale Dentico.

Il Centro Coordinamento ha intenzione di prendere provvedimenti nei confronti dei Club che non rispetteranno queste regole e verranno sanzionati nel caso di mancate assemblee, verbali ed elezioni. 

Inoltre, ci è stato ribadito che l'Inter è l'unica società in Italia e tra le poche in Europa ad avere un Centro Coordinamento Inter Club e proprio per questo a livello europeo ci invidiano la gestione che l'Inter ha dei tifosi. 

Siamo diversi dagli altri e proprio perchè siamo diversi dobbiamo dimostrarlo soprattutto con i fatti perchè SIAMO L'INTER e dobbiamo rispecchiare i suoi principi a 360°.

Bisogna avere rispetto del CCIC, del Coordinatore (filtro importantissimo tra Club e Società), degli altri club e dei propri soci. 

Per quanto riguarda la gestione dei nuovi soci, bisogna inviare i Moduli Sottoscrizione firmati entro giugno 2021 (via mail o anche tramite WeTransfer).

Un punto importante che il direttore ci ha tenuto a toccare, è stato quello del rapporto tra Club e Social. I componenti dei direttivi dei Club devono effettuare comunicazioni corrette e rispettose. Non devono spiattellare le proprie ire verso società o squadra sui Social perché sono l'immagine dell'Inter. 

Infine, il direttore è stato molto disponibile nel rispondere ai diversi quesiti che gli sono stati posti dalla Coordinatrice, da Giuseppe d'Ascoli dell'Inter Club Pontecagnano, da Imma Di Meglio dell'Inter Club Isola d'Ischia, da Emilio Paragano dell'Inter Club Agropoli, da Pasquale Morra dell'Inter Club Vallesaccarda, dall'Inter Club Mercato San Severino, da Pasquale Dentico dell'Inter Club Nola, da Mariano Visone dell'Inter Club Ottaviano e da Francesco Luciano dell'Inter Club Benevento. 

I temi principali di questi interventi sono stati i contratti Sky, la modulistica da compilare per i soci, prelazioni e assegnazioni biglietti, implementazione database e modifiche statuti. 

La Riunione si è conclusa con una splendida vista di San Siro che speriamo di rivedere quanto prima dal vivo! 

Redatto da Imma Di Meglio
Visto e confermato dalla coordinatrice
Adriana De Leva

——– 

Serie a TIM 2020/2021, il calendario dell’inter

Tags

No tags :(

a_20-21x160Definito il cammino dei nerazzurri in campionato: Derby di Milano alla quarta giornata, sfida con la Juventus alla penultima
—–
1ª Giornata (andata 20.09.20 – ritorno 31.01.21)
Benevento vs INTER

2ª Giornata (andata 27.09.20 – ritorno 03.02.21)
INTER vs Fiorentina

3ª Giornata (andata 04.10.20 – ritorno 07.02.21)
Lazio vs INTER

4ª Giornata (andata 18.10.20 – ritorno 14.02.21)
INTER vs Milan

5ª Giornata (andata 25.10.20 – ritorno 21.02.21)
Genoa vs INTER

6ª Giornata (andata 01.11.20 – ritorno 28.02.21)
INTER vs Parma

7ª Giornata (andata 08.11.20 – ritorno 07.03.21)
Atalanta vs INTER

8ª Giornata (andata 22.11.20 – ritorno 14.03.21)
INTER vs Torino

9ª Giornata (andata 29.11.20 – ritorno 21.03.21)
Sassuolo vs INTER

10ª Giornata (andata 06.12.20 – ritorno 04.04.21)
INTER vs Bologna

11ª Giornata (andata 13.12.20 – ritorno 11.04.21)
Cagliari vs INTER

12ª Giornata (andata 16.12.20 – ritorno 18.04.21)
INTER vs Napoli

13ª Giornata (andata 20.12.20 – ritorno 21.04.21)
INTER vs Spezia

14ª Giornata (andata 23.12.20 – ritorno 25.04.21)
Hellas Verona vs INTER

15ª Giornata (andata 03.01.21 – ritorno 02.05.21)
INTER vs Crotone

16ª Giornata (andata 06.01.21 – ritorno 09.05.21)
Sampdoria vs INTER

17ª Giornata (andata 10.01.21 – ritorno 12.05.21)
Roma vs INTER

18ª Giornata (andata 17.01.21 – ritorno 16.05.21)
INTER vs Juventus

19ª Giornata (andata 24.01.21 – ritorno 23.05.21)
Udinese vs INTER

 

 

Relazione Anno Sociale 2019/2020

Tags

No tags :(

Banner-Coord-2011-okL’anno sociale 2019/2020 parte subito con la prima trasferta in casa per Inter-Lecce del 26 agosto, mentre il 28 agosto parte   la vendita biglietti Inter-Juventus del 7 ottobre.  L’8 settembre prima riunione regionale a Casoria, ospiti dell’I.C. Casoria, (di cui avete ricevuto relazione a parte). 

Il neo Inter club Battipaglia si affilia come 52° Club e il totale finale sarà di 56 Inter Club!!

L’organizzazione dei bus multiclub rappresenta un grande successo anche di quest’anno (almeno fino alla data fatale del 22 febbraio), organizzazione che si rivela ormai ben collaudata e il 21 settembre, dopo Inter –Lecce, siamo nuovamente a Milano per il Derby di andata, nel frattempo il CCIC fissa la nostra ospitalità per il 26 ottobre Inter- Parma ore 18.00, con sbandieratori e welcome team per i ragazzi. Come già annunciato, rispetto agli anni precedenti, calano, e di parecchio, le attività a favore degli iscritti, solo 7 sbandieratori e 10 welcome team, 3 i club premiati non più 4 o 5, verranno però poi aggiunti pochi giorni prima dell’incontro anche 5 Hi five per gli junior e biglietti omaggio;
——
Alla luce delle molte trasferte in programma, per le quali si rendeva necessario rafforzare la nostra struttura multiclub, viene fissata per venerdì 27 settembre 2019 alle ore 19 una riunione per tutti gli interessati ai bus multiclub, per rivedere il regolamento ed analizzare nuove proposte; la riunione  si svolge a Pontecagnano, ospiti dell’attivo Inter Club locale.

> 11 i club presenti e n. 6 i deleganti per un totale di 17 presenti.  

Vengono confermate le regole che riguardano:
1) la responsabilità dei presidenti di seguire ed informare i propri soci pena la trattenuta del 30% del ricavo;
2) prenotazioni posti con nomi e cognomi entro 48 ore;
3) possibilità di accertarsi sul bus dell’effettiva identità fornita tramite richiesta del documento;
4) si conferma la quota di € 50,00 (€.60,00 per i non soci);
5) a 48 ore dalla partenza in caso di impedimento si verserà ugualmente la quota qualsiasi sia il motivo della rinuncia.

Viene altresì deciso che:
a) la cassa multiclub interverrà per piccole cifre mancanti a copertura in caso di necessità;
b) obbligo di fornire luogo di salita alla prenotazione nonché numero cellulare del responsabile gruppo;
c) in caso di molte prenotazioni privilegiare prima i soci sui non soci. 

Si stabilisce di provare:
a) ad organizzare trasferte con andata in treno e ritorno in bus quando l’orario lo consente e con un prezzo di max €100,00;
b) ad organizzare trasferte A/R con pernotto;
c) ad organizzare una trasferta europea;
d) ad organizzare trasferte con bus più confortevoli anche se ad un costo più alto;
e) premiare al Raduno i partecipanti con il maggior numero di trasferte per incentivare la partecipazione;
f) valutare una scontistica per gli junior.   
——

Il 06/10/2019 per Inter-Juventus sono circa 75 i partecipanti e nel frattempo parte l’organizzazione per la partita Speciale Inter-Verona del 09/11/2019… il 4 ottobre si apre già il 4° bus. Alla fine saranno 5 i bus multiclub per la partita suddetta, 6 con Cava Nerazzurra che organizza in proprio. 

Parte la vendita dei Pack da parte di FC Internazionale., l'obiettivo primario del progetto è dare la possibilità a tutti i tifosi all'estero di avere accesso a dei contenuti digitali dedicati. Il resto serve esclusivamente per valorizzare, dal punto di vista economico, la vendita del merchandising, l'acquisto dei biglietti per i non soci, l'affiliazione a Inter per tutti quelli a cui l'aggregazione non interessa.  I Pack da oltre 1000€ non vengono messi in vendita online. ll problema è esclusivamente legato al fatto che non conosciamo la tipologia di tifosi a cui è rivolta la Membership.  Anche negli anni passati, quando non c’era nessuna attrattiva per i non soci, abbiamo sempre avuto un alto numero di soci che non ha rinnovato. I tifosi sono talmente tanti che ci sarà qualsiasi tipo di tipologia, spetta ai presidenti ed al C.D. (lì dove esiste e funziona o viene messo in grado di funzionare)” trattenere” i soci.  Non possiamo obbligare nessuno a iscriversi, ma allettarlo si…. La nuova virtualità…. porta alcuni a pensare di essere autosufficienti…si gestiscono da soli acquisti, viaggi, pernottamenti. Dobbiamo mostrare e non "fingere" di essere felici, dobbiamo esserlo davvero, fieri di appartenere alla grande comunità degli Inter Club. Dobbiamo essere invidiabili e non invidiarci tra noi. Fin quando tenderemo ad essere primi, esclusivi ed unici, non saremo mai tutti insieme una forza.  Non ORGOGLIOSI di essere UNICI…. ma ORGOGLIOSI DI ESSERE TANTI…. milioni di milioni.  Questo dovrebbe essere il nostro motto.
Parte la vendita biglietti ed organizzazione trasferte: Inter-Dortmund; Inter-Barcellona, Inter-Parma.

Libro Bergomi:
Diversi i contatti, gli scambi di telefonate e le mail per portare in porto questa iniziativa della presentazione del libro di Beppe Bergomi  e diversi club si erano proposti per l’organizzazione, ma al momento attuale, passato anche il lockdown , mi resta solo una mail del 24 ottobre (addirittura) in cui consulenti Mondadori si ripromettevano di comunicarmi la data prescelta (un venerdì), le spese da affrontare (solo pernottamento e viaggio per entrambi gli intervenuti) ed i dettagli della vendita con scontistica e quanto altro. Nel mese di maggio ho inviato una mail comunicando che ormai la cosa non interessa né attrae più, al di là delle misure anti Covid, che sarebbero marginali, potendo disporre di spazi all’aperto…

Tra l’altro, e questo non è marginale, so che per molti ultimamente si era accentuata una certa insofferenza nei confronti del commentatore sportivo ed ex calciatore nonché Nazionale Beppe Bergomi.

Arriviamo così alla fine di ottobre, quando siamo obbligati a consegnare la nostra giacenza kit delle due spedizioni ricevute, a beneficio dei coordinamenti che ne sono rimasti privi e ciò avviene in occasione dell'incontro con il Dortmund.  Tornano indietro 17 scatoli a beneficio di chi aspettava da settembre…… lì riavremo tra Natale e Capodanno e dovremo poi aspettare il saldo nei giorni subito prima del Lockdown per il Covid-19. La distribuzione kit terminerà in luglio per coloro che, tra febbraio e marzo, avevano ordinato anche felpe e magliette membership che per problemi burocratici arrivano invece a fine luglio.

Per Inter-Parma viene organizzato un pulmino 9 posti da Napoli per Milano A/R 55 Euro, ma riusciamo ugualmente ad onorare gli inviti per la partita ospitalità, molti si erano organizzati in proprio.

A settembre l’I.C. Pesco Sannita ed a novembre l’I.C. Ottaviano vengono omaggiati della pagina su Tuttosport come precedentemente altri club meritevoli campani e non.

A novembre vengono versate 45 euro alla Missione Inter Campus – Angola grazie all’ Inter club di Cava Nerazzurra (per abbonamento ceduto per una partita di cui non è stato richiesto pagamento) e grazie ad un Socio Inter club Atripalda che lascia piccola cifra per biglietto omaggio ricevuto. Nel frattempo abbiamo la possibilità di realizzare mini striscioni a 5 euro… Ne verranno realizzati ben 90 per tutti i club richiedenti!!

Dal 29 novembre mentre è iniziata la richiesta dei calendari in unica soluzione, per chi preferisce risparmiare le spese postali, ci accingiamo ad aprire il multiclub per Inter Atalanta, anche tenendo conto degli sconti per il Black Friday, un pulmino 9 posti per Inter- Genoa, mentre per Inter Barcellona è possibile inserirsi ormai soltanto in lista di attesa. 

Siamo arrivati a dicembre, per il derby del 9 febbraio si apre il secondo bus e grazie alla possibilità di poter acquisire, tramite il CCIC, 50 biglietti Inter-Lecce si organizza un bus regionale anche per questa trasferta.

Prima e durante le festività natalizie la Coordinatrice ha l’opportunità di incontrare diversi club in occasione delle cene sociali, sarà ospite di: IC Passione Nerazzurra con Angelica Chiaviello ed Imma Di Meglio; di IC S. Maria Capua Vetere, di IC Caserta M. Materazzi, di IC Vairano Patenora con Nunzio Paone, di IC Agropoli ancora con Nunzio Paone, di IC Salerno M. Parisi e infine di IC Cava Nerazzurra con una nutrita rappresentanza di rappresentanti di vari club invitati dal presidente Marcello Magliano. Negli ultimi anni pochissime volte erano stati accettati questi inviti ma la Coordinatrice considerava l’anno in essere un anno particolare…… doveva essere l’ultimo del suo “lungo mandato”;

Durante le cene a Salerno ed a S. Maria Capua Vetere abbiamo come ospiti rappresentanti di Cashback Card. 

Dopo la tregua natalizia entriamo nel clou delle trasferte, alcuni sono in partenza la domenica per Fiorentina-Inter autonomamente, Inter-Atalanta dell’11 gennaio è già pieno a metà e per il derby del 9 febbraio già con il secondo bus aperto riempiamo anche il bus per Inter – Lecce… nonostante il caro biglietti… (60 euro);

A fine gennaio sopralluogo da parte della coordinatrice, di Nunzio Paone e di Imma di Meglio di qualche location per il 35° Raduno regionale nel casertano, a cominciare da FALODE, rifugio nella località montana del Matese, sempre in modalità picnic come l’anno scorso. (La ricerca non continuerà causa lockdown e consapevolezza del rinvio del Raduno 2019/20) 
Inizia la vendita dei biglietti validi per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League tra Ludogorets ed Inter …

Giunge nel frattempo la notizia che la partita speciale per il girone di ritorno sarà Inter vs Sampdoria 24 febbraio, nonostante l’orario serale. Per questa partita ci sarà un Meet and Greet con un campione del passato (Zenga o Cordoba) cosa che sostituirà la foto in campo che organizzavano solitamente. Oltre a questo, il giorno partita, fino alle ore 12:30, sarà possibile fare il Tour dello Stadio al prezzo scontato di €. 12,00 sempre e solo per i soci attivi, mostrando la tessera Inter Club 2019/2020.

È stato scartato, come speciale, il top match Inter-Sassuolo, Compleanno Inter, perché avrebbe avuto prezzi più alti, ma sarà comunque partita speciale Junior. Apriamo nel frattempo i multiclub per Derby; Lazio-Inter e Inter-Sampdoria.

Per Lazio-Inter riusciremo a procurarci i biglietti ospiti per tutti i richiedenti che si sono rivolti al coordinamento regionale e non solo per quelli che poi occuperanno i ben 7 pullman (compreso Cava nerazzurra, e 2 dell’Avellinese che organizzano in proprio). I partecipanti partono da Sala Consilina ed Agropoli e attraversano tutta la Campania con numerose tappe. Siamo subito Sold-out per il Derby: multiclub Campania + 20 sul bus del Coordinatore Iannotti (Basilicata)!

In occasione del derby ritiriamo campioni di felpe e magliette inizialmente previste come articoli acquistabili come “Add-On” del progetto Membership, ma offerte ora ad un prezzo promozionale dedicato in esclusiva anche ai soci Inter Club: 10 € la T-Shirt e 25 € la felpa. Grazie a questa promozione i Coordinatori hanno la possibilità di offrire ai soci attivi del Coordinamento un prodotto esclusivo INTER ad un prezzo davvero vantaggioso. (Peccato che per motivi burocratici arriveranno solo a fine luglio 2020).

Nel frattempo viene fissata per domenica 29 Marzo a Bellizzi (Sa) alle ore 10, presso la Ludoteca Patapumfete, la 2.a Riunione Regionale del Coordinamento Campano. (La riunione verrà poi annullata causa lockdown);

Viene dato il via per le quote light dal 24 febbraio all’8 marzo. 

Intanto la 2° partita speciale Inter Club – Inter vs Sampdoria – in programma domenica 23 Febbraio alle ore 20:45 si sta avvicinando con le svariate iniziative nel corso della giornata.  Qualcosa già serpeggia nell’aria… infatti ci assicurano percorsi dedicati per mantenere distanze tra i partecipanti, ma è ancora vaga la percezione della gravità del Covid-19 , ci si limita al lavaggio delle mani, ad evitare strette di mano ed abbracci….

Nel frattempo a fine gennaio la coordinatrice e Nunzio Paone sono in visita nell’Avellinese presso il Club di Grottaminarda, piacevole “rientro” per una nuova generazione e grazie anche a quanto scaturito dall’incontro e all’impegno di Alfredo de Girolamo e altri Presidenti, i Club Avellinesi riescono ad organizzare un bus autonomo per Lazio-Inter, cosa molto importante in quanto l’Avellinese è stato spesso penalizzato dal percorso abituale dei multiclub (che richiede anche un surplus di spese). Quel bus in comune rappresenta una tappa cardine, un esempio lampante di quanto collaborazione e impegno comune sono un vantaggio non esclusivo, ma a favore di tutti!!
 
Arriviamo così alla sera del 22 febbraio…. Molti partecipanti per Inter-Sampdoria si sono tirati indietro, preoccupati per i primi decessi da Covid-19, ma si riesce a mantenere un bus da 80 posti in comune con Iannotti (Basilicata) il bus parte da Atena Lucana (Pz) nel tardo pomeriggio, ma la notizia dell’annullamento della partita arriva al momento della partenza da Napoli…. rientriamo tutti alle nostre case e resterà il derby l’ultima partita vista al Meazza fino ad oggi. 

Si andrà avanti tra notizie frammentarie, partite date prima per certe e poi annullate a poche ore dall’inizio……fino al 9 marzo in cui l’Italia intera si blocca per il diffondersi del Coronavirus Covid-19 ed i campionati vengono sospesi. 
Durante il lockdown il Coordinamento contribuisce a vari atti di Solidarietà: 
-€ 500,00 per l’Ospedale Cotugno, 
-€ 100,00 a favore della raccolta fondi aperta anche dal CCIC a favore del Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’ospedale Luigi Sacco di Milano. Diversi Inter Club aderiranno anche in proprio con spontanei atti di Solidarietà.
 
Chiudono gli uffici del CCIC presso lo stadio e rimarranno chiusi a lungo, con gli addetti in smart working. Tutte le attività agonistiche vengono sospese; diversi Inter Club che avevano in programma feste per anniversari sono costretti dolorosamente ad annullarle.
 
Ad aprile tramite Angelica Chiaviello tentiamo un collegamento come Coordinamento tramite Skype ma non potrà dirsi proprio un successo…

Alla fine l’anno sociale a chiusura iscrizioni risulta un anno da record con 140.157 iscritti, 937 club in 75 Nazioni…. 
Tra maggio e giugno ci lasciano Gigi Simoni e Mario Corso, figure emblematiche ed indimenticabili che resteranno sempre nel nostro cuore Nerazzurro.

Inizio maggio va in porto la riunione virtuale del Coordinamento Nazionale con molte anticipazioni e aggiornamenti di cui avete ricevuto notizie via WhatsApp. 

Il 10 giugno Riunione Mondiale virtuale di tutti gli Inter Club, tramite Teams, pur senza poter intervenire veniamo direttamente informati da dirigenti e collaboratori delle future iniziative.

A metà giugno le squadre riprendono a giocare sul campo ma senza pubblico…b simpatica l’iniziativa di affiggere foto di tifosi a bordo campo nelle partite in casa. Attualmente l’Inter è ancora in corsa per l’Europa League mentre ha terminato il Campionato di serie A con un egregio piazzamento al secondo posto. 

Il 3 agosto ha inizio ufficiosamente il nuovo Anno Sociale 2020/2021 che non sappiamo ancora cosa ci riserverà dal punto di vista organizzativo. Il 10 agosto aprirà ufficialmente con il lancio della Campagna adesioni. 

L’anno anomalo 2019/20 si conclude con molte speranze ed aspettative per il futuro che resta comunque un’incognita.

Per quanto riguarda il Bilancio del Coordinamento Campano verrà stilato a settembre perché ci sono ancora passivi di quote da esigere…

Adriana De Leva – Coordinatore Regionale

Tags

No tags :(

e-vittozzi-bordon_libropresa-altaLo dico subito: molto spesso libri di questo tema sono scritti in maniera approssimativa, saltellante, privi di filo-conduttore. 

Questo di Jacopo Dalla Palma su Ivano Bordon, invece, si legge veramente con piacere, con semplicità, senza difficoltà di nessun genere. 

E’ la storia di questo veneziano nato il 13 aprile 1951, alto 1.83, di 78 kg., che dal 1969 al 1983 ha militato nell’Inter Football Club di Milano, collezionando alla fine 382 presenze, 2 scudetti (1970/71 – 1979/80), 2 Coppe Italia (1977/78 – 1981/82), un Torneo di Viareggio (1971) e una montagna di ricordi. 

A difendere la porta della squadra nerazzurra milanese ci sono stati Walter Zenga, Francesco Toldo, Lorenzo Buffon, Julio Cesar, Giorgio Ghezzi, Gianluca Pagliuca, Giuliano Sarti, Lido Vieri, Samir Handanovic e, appunto, anche Ivano Bordon… Portiere freddo ed affidabile, dotato di un ottimo senso della posizione: i suoi riflessi gli valsero il soprannome di “Pallottola”, coniato da Sandro Mazzola. Campione del Mondo nel 1982 come vice di Zoff (in totale 22 presenze azzurre), ritiratosi nel 1989, nel libro racconta di come, nel 1966, passò dalla Juventina Marghera all’Inter per centomila lire.

L’8 novembre 1970 esordì in Serie A in un Milan-Inter 3-0 ma divenne famosissimo per aver parato tutto negli Ottavi di finale di Coppa dei Campioni 1971/72 contro il Borussia Mönchengladbach! 

Ovviamente nel libro c’è anche la storia di quando militò nella Sampdoria, nel Brescia, nella Sanremese, di quando era preparatore dei portieri alla Solbiatese, all’Udinese, alla Juventus, all’Inter (1999/2001), alla Nazionale, dei premi vinti. Ma, anche per il lungo periodo durato ben 14 anni, il libro ha ben 6 capitoli su 10 di Ivano Bordon in… nerazzurro. Notizie, ricordi, sensazioni, emozioni, sentimenti vissuti nella Grande Famiglia Nerazzurra con persone come Lido Vieri, Giacinto Facchetti, Renato Cipollini, Gabriele Oriali, Eugenio Bersellini, Rino Marchesi, Ivanoe Fraizzoli… Fedele al motto “un portiere non si arrende mai”, Bordon anche in questo libro dimostra di essere stato un Campione mai fuori posto e che, grazie ai Valori trasmessi dai suoi genitori (papà Danilo e Mamma Gemma), ha saputo affermarsi nel dorato Mondo del Calcio imparando anche dalle sue sconfitte. 

Un bel libro, da leggere con piacere, che consiglio a tutti.

Emilio Vittozzi 
——- 

Ivano Bordon – “in Presa Alta” 
a cura di Jacopo Dalla Palma (Prefazione di Gabriele Oriali)

Caosfera Edizioni – marzo 2020 – € 16,00 
——- 


——- 
Al momento in cui si scrive questa recensione non si conosce se c’è stata la
prima “presentazione” di questo libro. 

Se ciò non fosse avvenuta la domanda è “E se fosse la “Campania Nerazzurra” ad organizzare la prima in assoluto?”. 

Nel contempo invito tutti a visionare su YouTube “Ho parato la luna”, un brano di Alfredo Daidone: un omaggio ad Ivano Bordon.