Tags

No tags :(

e-vittozzi-bordon_libropresa-altaLo dico subito: molto spesso libri di questo tema sono scritti in maniera approssimativa, saltellante, privi di filo-conduttore. 

Questo di Jacopo Dalla Palma su Ivano Bordon, invece, si legge veramente con piacere, con semplicità, senza difficoltà di nessun genere. 

E’ la storia di questo veneziano nato il 13 aprile 1951, alto 1.83, di 78 kg., che dal 1969 al 1983 ha militato nell’Inter Football Club di Milano, collezionando alla fine 382 presenze, 2 scudetti (1970/71 – 1979/80), 2 Coppe Italia (1977/78 – 1981/82), un Torneo di Viareggio (1971) e una montagna di ricordi. 

A difendere la porta della squadra nerazzurra milanese ci sono stati Walter Zenga, Francesco Toldo, Lorenzo Buffon, Julio Cesar, Giorgio Ghezzi, Gianluca Pagliuca, Giuliano Sarti, Lido Vieri, Samir Handanovic e, appunto, anche Ivano Bordon… Portiere freddo ed affidabile, dotato di un ottimo senso della posizione: i suoi riflessi gli valsero il soprannome di “Pallottola”, coniato da Sandro Mazzola. Campione del Mondo nel 1982 come vice di Zoff (in totale 22 presenze azzurre), ritiratosi nel 1989, nel libro racconta di come, nel 1966, passò dalla Juventina Marghera all’Inter per centomila lire.

L’8 novembre 1970 esordì in Serie A in un Milan-Inter 3-0 ma divenne famosissimo per aver parato tutto negli Ottavi di finale di Coppa dei Campioni 1971/72 contro il Borussia Mönchengladbach! 

Ovviamente nel libro c’è anche la storia di quando militò nella Sampdoria, nel Brescia, nella Sanremese, di quando era preparatore dei portieri alla Solbiatese, all’Udinese, alla Juventus, all’Inter (1999/2001), alla Nazionale, dei premi vinti. Ma, anche per il lungo periodo durato ben 14 anni, il libro ha ben 6 capitoli su 10 di Ivano Bordon in… nerazzurro. Notizie, ricordi, sensazioni, emozioni, sentimenti vissuti nella Grande Famiglia Nerazzurra con persone come Lido Vieri, Giacinto Facchetti, Renato Cipollini, Gabriele Oriali, Eugenio Bersellini, Rino Marchesi, Ivanoe Fraizzoli… Fedele al motto “un portiere non si arrende mai”, Bordon anche in questo libro dimostra di essere stato un Campione mai fuori posto e che, grazie ai Valori trasmessi dai suoi genitori (papà Danilo e Mamma Gemma), ha saputo affermarsi nel dorato Mondo del Calcio imparando anche dalle sue sconfitte. 

Un bel libro, da leggere con piacere, che consiglio a tutti.

Emilio Vittozzi 
——- 

Ivano Bordon – “in Presa Alta” 
a cura di Jacopo Dalla Palma (Prefazione di Gabriele Oriali)

Caosfera Edizioni – marzo 2020 – € 16,00 
——- 


——- 
Al momento in cui si scrive questa recensione non si conosce se c’è stata la
prima “presentazione” di questo libro. 

Se ciò non fosse avvenuta la domanda è “E se fosse la “Campania Nerazzurra” ad organizzare la prima in assoluto?”. 

Nel contempo invito tutti a visionare su YouTube “Ho parato la luna”, un brano di Alfredo Daidone: un omaggio ad Ivano Bordon.

Adriana De Leva, ricorda Mariolino Corso

Tags

No tags :(

corso-mario_naFacevi parte degli amori nerazzurri della mia gioventù, dei ricordi dei miei filoni a scuola quando l'Inter arrivava a Napoli, delle mie fughe da casa per arrivare in autostop a S. Pellegrino, anche quando andasti a chiudere la carriera al Genoa venimmo a trovarti quando venisti a Napoli. Dopo la fondazione dell'Interclub Napoli ti avemmo ospite in una serata informale e dolcissima.

Gli ultimi ricordi sono la serata a Capri, pochi anni fa, in occasione di una festa del locale Interclub e tutte le volte che ti incontravo anni fa ad Interello e spesso ultimamente allo stadio negli uffici del CCIC e ti abbracciavo come un vecchio amico, come un fratello… Icona anche tu di un tempo dove non c'erano cancelli, ne’ divieti né security….vi prestavate ai vostri tifosi con semplicità e senza presunzione, grati del nostro affetto e noi grati a voi per sempre… 

Ciao Mariolino, incontrerai tanti amici… salutaceli…

Ti immagino ora come quando ci vedevi arrivare da lontano ed alzavi il braccio e ridendo iniziavi a salutarci…

Ora mentre ci saluti ti allontani e noi siamo in lacrime.
—- 
Adriana De Leva – Coordinatore Regionale inter club Campania

Recensione libro: “Il Nostro Triplete” di Alice Nidasio

Tags

No tags :(

nidasio-nostro-triplete-alicein piena pandemia da Corona-virus (Maggio 2020), è uscito il libro di Alice Nidasio, giornalista classe 1986, sua prima opera libraria, nato dall'idea di celebrare il decennale del "Triplete Nerazzurro" attraverso dieci storie, dieci viaggi, uniti da un'unica incrollabile fede: l'Inter.

Ai tifosi nerazzurri di tutto il mondo è dedicato questo libro, che nel decennale di quella sensazionale impresa fatta in Italia solo dall'Inter, raccoglie dieci storie incredibili, da leggere pagina per pagina (in tutto 109).

Dieci straordinarie esperienze di tifo che racchiudono tutte le emozioni vissute dal "Popolo Interista" in quel magico mese di maggio, entrato per sempre nella leggenda, cancellando il nefasto 5 maggio 2002 all'Olimpico di Roma con la Lazio.

Il tifoso interista lo trovi, ovviamente, a Milano e provincia, in Lombardia, ma anche a Napoli e in Campania, nel Sud d'Italia, in Albania, Polonia, Las Vegas, Perù, Londra, Svizzera, Montreal, Bruxelles, Malta, Armenia, Kosovo, Danimarca, Guatemala, Germania, Slovacchia, New York …
La lettura di questo libro è come un flash-back di emozioni di ogni tipo: irrequietudine, speranza, delirio, gioia, paura, tensione, orgoglio: per tutti la finale di Champions del 2010 è speciale…
Per alcuni è un sogno irripetibile, per altri un'enorme ricompensa alla fine di un ciclo.

Per i tifosi nerazzurri di Portici è l'inizio di un cammino: al "22 maggio" dedicano il loro club che, quindi, proprio quest'anno ha festeggiato 10 anni! 

In che modo?

Erano pronti i festeggiamenti per una Serata amichevole, informale, conoscitiva, gastronomica, musicale, ricreativa con un "Inter Quiz", con un'esibizione "dal vivo" di una ballerina su musiche sportive, con una t-shirt celebrativa ("Una decennale storia alle spalle, un grande futuro dinanzi"), con…

Tutto rimandato a data da destinarsi.

Diciamo che, in un certo senso, anche questo c'è nel libro di Alice Nidasio, che si fa leggere con piacere, permettendo al lettore di andare alle sensazioni vissute il 22 maggio 2010. Quando, cioè, tutto il "Popolo Nerazzurro" urlava, si abbracciava, saltava, correva, cantava, piangeva lacrime di profonda felicità perché era un sogno divenuto realtà…

Una squadra tornata sul tetto d'Europa dopo 45 anni dall'ultima volta, meritandoselo come nessun'altra compagine, senza nessun "aiuto arbitrale" (consuetudine in Casa Agnelli)!

Una squadra che il 5 maggio 2010 vince la Coppia Italia a Roma, il 16 maggio 2010 lo scudetto a Siena, il 22 maggio 2010 la Champions League a Madrid… 

In Italia, chi cazzo l'ha fatto mai?

In Italia, chi cazzo lo farà mai? 

Questo libro, in definita, è un Omaggio a Javier Zanetti, Julio Cesar, Diego Milito, Maicon, Samuel Eto'ò, Lucio, Esteban Cambiasso (il centrocampista che ho più amato dopo Sandro Mazzola – della serie "La Classe Operaia va in Paradiso"), Dejan Stankovic, Walter Samuel, Sulley Muntari, Wesley Sneijder, Mario Balotelli, Thiago Motta, Cristian Chivu, Goran Pandev, Ivan Cordoba, Marco Materazzi, Patrick Viera, Davide Santon, McDonald Mariga, Ricardo Quaresma, Mancini, Rene Krhin, David Suazo, Marko Arnautovic, Francesco Toldo, Giulio Donati, Alen Stevanovic (gli eroi dell'Inter 2009/2010).

E' un Omaggio a Josè Mourinho. 

E' un Omaggio a Massimo Moratti. 

E' un Omaggio a tutti i meravigliosi Tifosi dell'Inter, come me. 

Emilio Vittozzi 
—- 
“Il Nostro Triplete” di Alice Nidasio
(Prefazione di Gianfelice Facchetti)

Ultra Sport – €. 12,50

il-nostro-triplete

Riparte la serie A: il calendario con tutte le partite dell’inter

Tags

No tags :(

logo-a_19-20Milano – La Lega Serie A ha comunicato giorni e orari di gara relativi alle giornate dall'27ª alla 35ª di Serie A, oltre ai recuperi della 25ª giornata. Come da comunicazione della Lega di Serie A, il documento è subordinato all'intervento normativo del Governo che autorizzi la ripresa delle competizioni sportive.

L'Inter tornerà in campo domenica 21 giugno alle 21.45 al 'Meazza' per il recupero della sesta giornata di ritorno contro la Sampdoria.

Recupero 25ª giornata
domenica 21 giugno ore 21.45 Inter-Sampdoria

27ª giornata
mercoledì 24 giugno ore 19.30 Inter-Sassuolo

28ª giornata
domenica 28 giugno ore 21.45 Parma-Inter

29ª giornata
mercoledì 1 luglio ore 19.30 Inter-Brescia

30ª giornata
domenica 5 luglio ore 17.15 Inter-Bologna

31ª giornata
giovedì 9 luglio ore 21.45 Hellas Verona-Inter

32ª giornata
lunedì 13 luglio ore 21.45 Inter-Torino

33ª giornata
giovedì 16 luglio ore 21.45 Spal-Inter

34ª giornata 
domenica 19 luglio ore 21.45 Roma-Inter

35ª giornata 
mercoledì 22 luglio ore 21.45 Inter-Fiorentina

36ª giornata
da confermare Genoa-Inter* (tra venerdì 24 e lunedì 27 luglio)

37ª giornata 
da confermare Inter-Napoli* (tra martedì 28 e giovedì 30 luglio)

38ª giornata domenica 2 agosto ore 21.45 Atalanta-Inter ** (in conformità alle previsioni regolamentari interne, le 10 gare previste in contemporanea per l'ultima giornata potranno essere disputate in blocchi differenti, nel caso in cui non si renda necessaria la contestualità di tutte le gare)

(fonte: inter.it)