Tags

No tags :(

Logo-IC_C.mareSTBDa quel lontano 5 marzo1985 nulla è rimasto lo stesso a Castellammare di Stabia, feudo di un altro colore di passione e tifo, quante cose sono accadute. Dopo gli anni bui seguiti dall'incendio della sede da parte di “ignoti” sono venuti quelli magici dei cinque scudetti e del triplete. 

Oggi ci stiamo avvicinando ai trent’anni d’attività sotto l’instancabile guida del Presidente Francesco Napolitano con la collaborazione e l’impegno di tutto il consiglio direttivo e dei soci che sono sempre disponibili, il tifo per i colori nerazzurri si fa sentire e quei 60 soci del 1985 sono diventati 208 senior e 88 junior ponendo il Club di Castellammare di Stabia fra i primi nella regione Campania non solo per anzianità o numero di soci ma per organizzazione e modo di fare.

Sia in Italia che all’estero gli Interisti Stabiesi si fanno sentire e vedere,  da Milano a Londra, da Barcellona a Madrid, da Abu Dhabi a Monaco di Bavera fino alla recente trasferta di Cluj  in Romania per quasi 30 anni hanno sempre risposto presente in tutte le occasioni. 

Tra i ricordi più belli si ricordano l’organizzazione del Raduno Regionale degli Inter Club Campani, che ebbe felicemente luogo il 6 luglio 1985 al ristorante “La Lontra” sul Monte Faito pochi mesi dopo la nascita del club, la festa del 5 marzo 2010 giorno del 25° anniversario svolta nello stesso luogo che ha visto nascere il club, l’ ex Oratorio dei Salesiani, la riuscita presentazione del libro “Se No Che Gente Saremmo” da parte di Gianfelice Facchetti nel salone del Circolo Nautico Stabia il giorno 18 febbraio 2012, e le feste organizzate per celebrare le vittorie o le cene a tinte nerazzurre  per consolidare di più il legame d’amicizia che c’è tra i soci del nostro club e quei club a noi vicini.

Parlando di questo  non posso non sottolineare il motto che ci contraddistinguere “Uno per Tutti e Tutti per Uno” e per questo che il club aiuta chi ha bisogno, sosteniamo infatti l'Ospedale "La Croix" di Zinviè nella Repubblica Popolare del Benin gestito dai Padri Camilliani. 

Fiore all’occhiello di questo club è sicuramente il giornalino che nasce nel 2010 e che viene mandato via mail a tutti i soci, nato per iniziativa del nostro addetto stampa Joe Mula che da Malta collabora con noi da anni e coloro che lo aiutano per crearlo.
 
Infine, vogliamo ricordare quei soci che ci hanno lasciato durante questi anni di attività, in particolare  quelli che facevano parte del gruppo dei fondatori nel 1985.