Tags

No tags :(

Agropoli, 28 maggio 2006 – L’Anno Sociale 2005/2006 ha registrato la nascita di 3 nuovi club: Manocalzati, Montella e Trentinara, la nascita del primo ha provocato con il limitrofo  club di Atripalda un contenzioso che si spera si esaurisca con il tempo (chi c’era, ricorderà la riunione di dicembre…). Alla fine di gennaio gli Inter club campani iscritti al Centro Coordinamento  sono risultati 40 + 2 sezioni (S. Antimo e Giugliano) entrambe facenti capo all’I.C. Napoli, i club di Avella e Roccadaspide non ha rinnovato l’adesione. La Campania è al 6° posto tra le regioni con il maggior numero di club (preceduta da Lombardia, Puglia,Veneto, Estero e Toscana) ed al 9° posto per numero di affiliati.

riunioni regionali svoltesi in questo anno sociale:
in questo anno la prima riunione regionale è stata sostituita da 6 riunioni provinciali tenutesi in rapida successione tra il 25 settembre ed il 9 ottobre, questo perché la coordinatrice, avendo assunto in giugno la decisione di re-investire i propri collaboratori provinciali di un ruolo più attivo e produttivo ,  ha ritenuto utile incontrare e  ricompattare i club delle varie province, tastando il polso delle varie realtà provinciali , raccogliendo direttamente le problematiche, le difficoltà e le aspirazioni.

La prima riunione regionale si è tenuta dunque a Cerreto (BN) il 4 dicembre 2005 dove abbiamo con piacere rivisto il pres. dell’I.C. Salerno ristabilitosi dopo l’incidente di salute occorsogli in occasione della trasferta Inter-Parma.

La seconda si è tenuta a Salerno il 26 marzo in concomitanza del 6° Raduno Junior (altra novità di quest’anno la concomitanza di riunione e manifestazione per ridurre non le occasioni d’incontro ma l’accavallarsi di manifestazioni o iniziative consecutive che penalizzavano solo i club sempre presenti).

Terza ed ultima riunione quest’oggi qui ad Agropoli e ringraziamo il club  locale che ci ospita.

  • trasferte organizzate a Milano
  • derby di campionato
  • Inter – Juve
  • trasferta regionale Inter-Udinese 25/26 febbraio: (N.1 pullman coordinamento, N.1 Atripalda e Montella, N.1 Manocalzati,N.1 Penisola Sorrentina, N.1 Piedimonte Matese ed N.1 Cerreto (dalla domenica).

Ha avuto quindi buon esito l’invito ad organizzarsi in proprio rivolto lo scorso anno dalla coordinatrice visto che si era rivelata difficile la gestione di 3 pullman da parte del solo coordinamento regionale, che resta invece disponibile per i piccoli gruppi come è capitato quest’anno con Sarno, Napoli (insieme a S. Antimo e Giugliano) Apice ecc.

L’ospitalità in tribuna è avvenuta invece, al contrario degli altri anni in una data diversa, e precisamente il 2 aprile in occasione di Inter-Messina: ospiti Napoli, Nola, Mondragone e Frattamaggiore, i soli che avevano potuto raccogliere l’invito. Questa "divisione" tra trasferta regionale ed ospitalità in tribuna ha provocato quindi un ulteriore aggravio di spese per alcuni e magari la forzata rinuncia, proprio per questo motivo, per altri che lo desideravano o lo meritavano di più, si è  dovuto infatti noleggiare un pulmino che è costato quanto una trasferta biglietto compreso!! Il prossimo anno è intenzione della coordinatrice di scegliere comunque una delle ultime partite casalinghe (così non rischiamo anticipi , posticipi o altro) con promessa che se staremo per vincere "qualcosa" noi rinunceremo con molto piacere sia all'ospitalità in tribuna che a quella  nel 1° verde, visto che quest’anno ci è stata negata questa possibilità motivandola con la possibilità che coincidesse con un’ eventuale partita-scudetto (potevamo informarci telefonicamente da qualcun altro..).

Altre trasferte sono state organizzate  dai singoli club, partecipazione anche per partite fuori casa ( Lazio, Roma ecc. ).

La prenotazione e distribuzione dei biglietti quest’anno ha incontrato la “novità” dei biglietti nominativi per cui ci si è dovuti  abituare a nuovi tempi, ritmi e situazioni fin’ora inusuali, col tempo si farà l’abitudine anche a questo, fermo restando che non cambi qualcosa… in ogni caso è intenzione di questo coordinamento di attuare per il prossimo anno, per le sole richieste riguardanti partite di cartello, la richiesta della fotocopia della tessera-club abbinata al nominativo. Sempre per le partite di cartello come già avvenuto quest’anno per Inter-Milan si attuerà la distribuzione in base alla percentuale di iscritti per provincia:38,60 il Napoletano + zona Vesuviana +alto Casertano, 20% il Salernitano, 11,60% il Beneventano, 18% l’Avellinese e 11,80% l’alto Casertano.

Stesso metro è stato usato in occasione della 2° riunione regionale quando la coordinatrice ha diviso il materiale avuto in dotazione dal Centro (gagliardetti e portachiavi) con i suoi collaboratori consegnando ad ognuno una piccola assegnazione sempre in base a questa percentuale affinché se ne avvalga nelle proprie “relazioni”.

attivita’ del coordinamento e dei singoli club:

¬ Ottobre: il 9 il club di Salerno ha festeggiato il 18° compleanno.

¬ Gennaio: si è tenuta il 14 a Milano l’annuale Riunione dei Coordinatori, la coordinatrice quest’anno, anziché relazionare ha fornito ogni club del verbale della riunione, strano che nessuno, ma proprio nessun club abbia chiesto chiarimenti, fatto accenni o altro..

¬ Febbraio: il coordinamento aderisce, sponsorizzandola, alla campagna denominata ”METTI IL MELANOMA IN FUORIGIOCO” e nelle persona della coordinatrice e di Mariano Visone (I.C. Ottaviano) partecipa a Roma alla conferenza stampa di presentazione.

Marzo: il 4 marzo l’IC Ottaviano organizza una manifestazione a favore di UMANA O.N.L.U.S.; il 26 si tiene a Salerno il 6° RADUNO JUNIOR . Vengono raccolti 620,00 € per TELEFONO AZZURRO.

¬ Aprile: il 27 aprile la coordinatrice è ospite di una trasmissione televisiva locale (ITALIA MIA 2) su Sport e Solidarietà.

¬ Maggio: l’I.C. Ottaviano, come ogni anno. dopo le “Arance della salute” a dicembre, aderisce all’iniziativa benefica “L’ AZALEA PER L’AIRC”.

Altre iniziative locali di solidarietà e socialità saranno state certamente intraprese da altri club ma questo coordinamento non ne ha avuto notizie scritte.

adozione a distanza e solidarietà:
Con la raccolta di fondi effettuata a dicembre è stato versato un contributo ad UMANA onlus di €.200,00 + €.200,00 al Centro S. Vincenzo dé Paoli  e, come al solito, è stata versata la quota annuale di €.290,00 ad Azione Aiuto a cui non aderiamo più con un’adozione a distanza ma, come sostenitori privilegiati, al progetto IL PROSSIMO PASSO. Il totale della quote raccolte è stato di €.690,00. N.16  club su 40  hanno disatteso a questa iniziativa e lo riferisco, scusatemi, con rammarico.

bilancio:
Il bilancio che vi viene dato oggi in copia presenta un modesto attivo, €.102,87, grazie agli incassi dei mesi precedenti ed al precedente attivo. Quest’anno la coordinatrice ha diviso l’incasso per l’organizzazione dei pullman-trasferta con i club partecipanti assegnando ad ogni club un piccolo guadagno in base al numero dei partecipanti ed oggi i club interessati “apriranno” questo piccolo salvadanaio. Durante l’anno sono stati incassati per biglietti e trasferte € 835 ( €.747,00 rappresentavano l’attivo a giugno 2005) le uscite sono state  €.1488,00.

prossimo anno sociale:
A questo punto, prima di passare ai progetti in preventivo, permettetemi di fare delle considerazioni che avrebbero potuto essere conclusive, ma è necessario farle adesso altrimenti i programmi preventivi sembrerebbero un controsenso.

Non so dove stia andando il calcio, non so dopo quest’estate come ripartirà il campionato, qualcuno ricorderà che, da 4 anni, ogni relazione si è conclusa con una frase coniata in occasione del raduno tenutosi dopo la disfatta di Roma del 5 maggio 2002: “potevamo essere in 160 e la sala non sarebbe stata sufficiente, ma noi che ci siamo, a parte una fede incrollabile, promettiamo anche che continueremo a coltivare quei valori che sono stati e sono alla base di una grande organizzazione come il Centro Coordinamento Interclub, perché una loro caduta ci ridurrebbe al ruolo di semplici obiettivi, o meglio, “bersagli” delle più evolute, sofisticate e ambigue strategie di marketing”. Pensavamo di essere bersagli solo del marketing e/o del merchandaising ed altro ed invece eravamo anche vittime di una inqualificabile corruzione, qualcuno ha detto “ci hanno rubato i sogni” , io direi che ci hanno rubato sogni, soldi e salute e non ci sono parole per esprimere tutto il nostro sdegno….

Per coloro che ancora resistono…
in preventivo per il prossimo anno c’è ancora la Trasferta Regionale.

il raduno regionale si svolgerà nel Napoletano, dove anche si terrà  il 7° raduno junior (casoria?)

E’ ancora mia intenzione  iniziare l’anno sociale con riunioni provinciali e chiederò al Centro Coordinamento di fornirci da subito dell’intero totale della dotazione in maniera tale da fornire ogni collaboratore provinciale della dotazione occorrente per tutti.. Non tutti i collaboratori quest’anno hanno operato al top, 2 di loro hanno avuto problemi famigliari, un ringraziamento particolare va a colui che si è adoperato una spanna al di sopra degli altri: Lello Capuano, figura silenziosa e poco appariscente ma chi stila questa relazione conosce l’impegno e la passione che ha profuso con la proverbiale precisione e pignoleria.

Il sito del Coordinamento Campano resta il punto di riferimento per coloro che desiderano essere sempre informati sulle varie attività, a dire il vero anche il webmaster, quest’anno,  è stato un tantino latitante, lo perdoniamo perché il suo è pur sempre un grosso lavoro che svolge in maniera gratuita laddove altri offrirebbero a caro prezzo la propria opera.

Spero che qualcuno si proponga per la 4° mostra del collezionismo, manifestazione biennale che quest’anno non ha avuto luogo!!

Il nostro amico Fausto Sala, quest’anno non è con noi, causa anche i nuovi orari aerei della domenica e l’impossibilità in questa occasione, di spostarsi dal sabato.

E’ invece nostro ospite quest’anno, con la sig.ra Elena, il dott. Antonio Pisino, Coordinatore dei Club Esteri e curatore della rubrica Vita di Club sulla rivista Interfootball  Club.

Infine…. Ed ancora…

W L’inter… con il Cuore, con  la  Mente  e… tanta rabbia!!
W gli Inter Club Campani

Cari Saluti Nerazzurri
Adriana De Leva – coordinatore regionale