Tags

No tags :(

Solofra (Av), 19 maggio 2003 – Chiunque casualmente si sarà trovato a passare ieri, dal Solofra Palace Hotel di Solofra, si sarà chiesto cosa avessero mai da festeggiare quei 130 interisti riuniti per il 18° Raduno regionale.

Non avevano nulla da festeggiare… ma sono stati bene, sereni, rilassati e allegri di stare tutti insieme per l’appuntamento conclusivo dell’anno sociale.

La giornata è iniziata con la quarta riunione annuale in una delle sale dell’albergo. Da parte del Centro Coordinamento era presente Fausto Sala, amico prezioso per tutti.

La coordinatrice ha letto e commentato la relazione consuntiva e preventiva ( che trovate in altra parte del sito ) ponendo anche dei quesiti e delle richieste a Fausto e riuscendo a “strappare”, tra l’altro, la promessa di un suo interessamento onde ottenere una doppia ospitalità al Meazza durante il prossimo campionato.

Quindi si è passati a valutare le funzioni e l’importanza di un presidente in seno al proprio club, dei collaboratori in seno alla propria zona di competenza e di un club in seno al proprio territorio.

Discreta ma incisiva è stata la presenza di don Antonio Mazzi che con poche e chiare parole ha sottolineato l’importanza di coltivare delle passioni pulite e dei valori come l’ Amicizia, la Solidarietà e l’affetto reciproco nella società attuale, dove sembra esserci solo il culto della violenza e della prevaricazione.

Non si sono trattenuti per il pranzo, ma erano comunque presenti alla riunione: Capodrise, Montesarchio ed il neo-Inter Club “Niki Paterno” di Piedimonte Matese (CE).

Gli altri presenti: Acerra, Apice, Atripalda, Baronia, Calvi, Capua, Casoria, Cava, Cerreto, Cesa, Eboli, Frattamaggiore, Massa Lucania, Mondragone, Napoli, Ottavino, Penisola Sorrentina, Salerno, ovviamente Solofra,Torre Annunziata, Torre del Greco, Vairano , Calabritto . 26 Inter club su 38….. un record !!!

Piacevole sorpresa la presenza di Michele Caldarola, Presidente dell’Inter Club Bari.

Durante il gustoso pranzo sono stati premiati Calvi Risorta, Capua, Casoria, Ottaviano, Penisola Sorrentina, Salerno, Solofra e Torre Annunziata per la partecipazione alle trasferte o alle attività del coordinamento o per le attività svolte sul proprio territorio e presidenti e collaboratori per l’aiuto e la collaborazione fattiva offerta al coordinamento: Pasquale Morra (I.C. Baronia) webmaster del sito www.clubcampani.it, Antonio De Cecio (I.C. Capua) per l’organizzazione del 3° Raduno Junior, Lello Capuano (I.C. Napoli), G.Franco Florio (I.C. Salerno), Emilio Vittozzi (I.C. Salerno)…per la contagiosa vitalità, Alfredo De Girolamo (I.C. Solofra) per la perfetta riuscita del Raduno, Salvatore De Simone (I.C. Torre Annunziata) per la collaborazione costante e per l’organizzazione del Peppino Prisco day., Vincenzo Vecchiarini (I.C. Vairano Patenora)

Un riconoscimento “speciale” per Giovanni Gargiulo (I.C. Penisola Sorrentina) fotografo “ufficiale” del Coordinamento Campano.

Fiori per lo staff femminile che in più occasioni ( Raduno Junior ed Incontro con Fabio Cannavaro) ha aiutato la coordinatrice : Valentina Cadavèro (I.C.Napoli), Cristina Florio, Gabriella Vittozzi, Rosaria Rispoli ( I.C.Salerno).

Tutti i club sono stati omaggiati dal club organizzatore di un’artistico crest (dove era coniata la chiesa della Collegiata di S.Michele, simbolo della cittadina avellinese) e dell’agenda “Tremenda” edita dal Centro Exodus.

Il coordinamento Campano ha offerto invece a tutti i partecipanti un mini crest in ricordo della giornata. Il taglio della torta e l’appuntamento al prossimo anno nel Beneventano, chiudeva l’indimenticabile giornata…è vero, non c’era nulla da festeggiare…ma ancora una volta è stato confermato l’invidiabile affiatamento dei club campani, il tutto era sancito dalla frase di M. Proust stampata sui menù:
“Siamo tutti costretti,
per rendere sopportabile la realtà, a coltivare qualche piccola pazzia…” .